MONDO DELLE RICERCHE

Home » Consumer Insight » Consumer Shopping Journey – Zero Moment of Truth (ZMOT)

Consumer Shopping Journey – Zero Moment of Truth (ZMOT)

Da qualche mese si sente sempre più parlare del libro ebook di Google chiamato Zero Moment of Truth, il momento Zero della Verità, e simboleggia un nuovo momento/esperienza che il consumatore vive, quotidianamente. Grazie al mondo digitale e mobile possiamo velocemente farci un’idea e acquisire informazioni sui prodotti, prima di vederli a scaffale. Questa fase di ricerca di informazioni simboleggia il momento Zero (ricerca di promozioni e alternative). Prima di mostrarvi un video e la potenzialità di  questo nuovo momento – vorremmo ritornare alla classica interpretazione dei Momenti della Verità.

Tradizionalmente infatti il marketing si concentrava su due momenti della Verità che seguivano dopo la somministrazione degli ‘stimoli’ (tradizionalmente la pubblicità): il primo momento (FMOT: First Moment of Truth) si riferisce a quando il consumatore entra in contatto con il brand a scaffale. Il secondo momento della verità (SMOT) si riferisce all’esperienza di consumo vissuta dopo l’acquisto. Oggi i Social Media permettono di arrichire le informazioni e le esperienze di consumo in modo esponenziale così da trasferirle ad altri e amplificandone il passaparola, prima e dopo il processo di acquisto.

Di seguito un link interessante che riprende l’interpretazione classica e moderna, integrata ulteriormente dalle potenzialità del Mondo Digitale/Online in generale.

FONTE: The Moments of Truth.

Indipendentemente dagli step ulteriori che arricchiscono l’esperienza di Shopping Bevahiour, quali sono le reali opportuntità che offre l’analisi del ZMOT?

Questo momento permette di  analizzare in modo più profondo e completo il processo decisionale del consumatore (più smart: Consumer Shopping/Decision Journey). Alcuni giustamente considerano questo momento come il momento dello PRE-Shopping. In un momento caratterizzato dalla recessione-austerità come quello che stiamo vivendo,  Zero Moment ha già iniziato a creare opportunità concrete nel basket dei prodotti quotidiani (per esempio chi sono le aziende che producono per i marchi dei supermercati) diffondendone in internet le informazioni. Grazie allo ZMOT si potrebbero anche anticipare Trend legati allo Shopping Behaviour nei vari settori, e soprattutto, ottimizzare i contenuti proposti nei diversi canali di interazione con i consumatori potenziali.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...