MONDO DELLE RICERCHE

Home » Consumer Insight » Social Media Research 2012 – A che punto siamo?

Social Media Research 2012 – A che punto siamo?

Da pochi giorni sono disponibili i risultati dell’interessante report annuale Nielsen Social Media 2012 e grazie all’utilizzo di molti infografici la lettura del report è anche più immediata.

Per accedere al documento Nielsen cliccare  qui.

I social media, fin dalla loro nascita, circa due decenni fa, hanno continuato ad evolversi e ad offrire ai consumatori modi sempre nuovi e moderni per poter entrare in contatto e interagire con persone, eventi e marche rilevanti per loro.

Ora, anni dopo, i social media si stanno rapidamente evolvendo, diventando a tutti gli effetti parte integrante della nostra vita quotidiana. Così, mentre il social networking è diventato un vero e proprio fenomeno globale, non ci sorprende che il social network di massa, Facebook, mostri segnali iniziali di  debolezza (-4%). Sono infatti moltissimi i social network che cercano di proporre modalità sempre più engaging, specializzandosi su aree di interesse rilevanti per il consumatore  (pinterest, twitter in combinazione con gli eventi televisi).

Da un punto di vista di ricerche, c’è stato un rapido e massiccio sviluppo di tool innovativi e moderni a livello internazionale. Come per tutti i fenomi nuovi e in evoluzione, alcuni tool hanno creato disillusioni rispetto alle attese (es. molti tool sui big data). La maggior parte delle aziende che utilizza Social Media Research è diventata anche più critica e selettiva nella scelta dei tool proposti. Per i ricercatori appassionati che hanno le competenze e sono interessati a questo mondo in grande evoluzione, ci saranno sicuramente sviluppi impressionanti nei prossimi anni.

A che punto siamo oggi con le ricerche Social Media?

Le potenzialità delle ricerche social media sono, già oggi, enormi, sia che si tratti di tecniche attive o passive (basti pensare all’utilizzo consolidato e molto proficuo delle community, delle ricerche netnografiche e autoetnografiche). Nel contempo ci sono nuovi sviluppi interessanti e per questo motivo abbiamo  pensato di proporre una panoramica dei tool  esistenti.

Si tratta di un recente video a cura di Ray Poynter: 

LINK AL VIDEOhttp://newmr.org/play-again/de3a1718/

Ray Poynter è anche autore del Libro per Esomar ‘The Handbook of Online and Social Media Research – Tools and Tecnniques for Market Researchers‘.

Infine desideriamo segnarlavi un’iniziativa che molte aziende stanno adottando al loro interno, attraverso la costituzione di programmi di formazione ‘DIGITAL ACCELERATION TEAM (DAT)’. Di seguito il video che riassume i pilastri su cui si fonda il programma DAT: listening, engaging, inspiring/transforming,


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...