MONDO DELLE RICERCHE

Home » Research Trend » Happy Community Manager Appreciation Day! #CMAD

Happy Community Manager Appreciation Day! #CMAD

Oggi si celebra il Community Manager Appreciation Day, l’idea partì da Jeremiah Owyang nel 2010, e grazie ai social media sono in molti oggi a festeggiare (e ringraziare) i tantissimi Community Manager (anche Social Media Manager)che operano instancabili. In particolare desideriamo ringraziare gli ottimi e qualificati Market Research

  Online Community Manager.

L’articolo di oggi è dedicato a tutti loro. Da parte del Mondo Delle Ricerche un caloroso GRAZIE!!

Perchè festeggiarlo?

Ecco ottimi motivi perchè, anche secondo Forbes, il #CMAD dovrebbe venire particolarmente apprezzato dai Chief Marketing Officer e Manager (qui).

Per noi ci sono 10 buoni motivi perché un CM (=Community Manager) merita di venire festeggiato. Questi motivi sono tratti dalle 10 qualità di un CM di successo, secondo Ryan Lytle, e pubblicati nell’articolo originale di Mashable (qui).

Quali sono le 10 qualità che deve avere un Community Manager di successo?

1. Eccellenti Capacità Comunicative. Sia che si tratti di comunicare con poche o molte parole. Il CM (=Community Manager) è ‘l’immagine’ dell’azienda o del prodotto.

2. Buon senso. Facile a dirsi, più difficile a farsi. Ciò che si comunica e come lo si comunica fanno la differenza.

3. Empatia. Vi è mai capitato di conoscere persone che si considerano empatiche ma in realtà non riescono a creare coinvolgimento, suscitare interesse, insomma a creare una conversazione? Nelle Community questa qualità è fondamentale.

4. Dedizione. Un CM lavora con dedizione 24 ore, 7  giorni su 7.

5. Eccellenti capacità organizzative. Gestire una community significa riuscire ad organizzare in modo eccellente il lavoro tra spreadsheet, feedback interni e esterni etc.

6. Flessibilità (e apertura mentale!)

7. Gestire situazioni in modo intelligente (e con tatto)

8. Interesse per le metriche e analisi strutturate

9. Facilitare la conversazione e l’interazione tra i partecipanti. Questa è una delle qualità più importanti. L’approccio da evitare  è  quello di sottoporre i partecipanti della community a ad un tour de force con mille informazioni e domande, ovvero senza lasciare la possibilità di interazione tra di loro. I partecipanti diventano meno attivi (e lasciano la community). I migliori storytelling e insight nascono grazie alla condivisione e all’interazione di esperienze e racconti tra i partecipanti e alla moderazione del CM.

10. Passione per il brand/azienda.  Sia che si tratti di una community online di ricerca o di una community online facebook, linkedin o twitter, è fondamentale avere una passione autentica.

Oggi vi proponiamo anche l’esperienza di un Community Manager (di Samsung) che ha scritto un ebook ‘SOCIAL STATE’ . L’autore, Esteban Contreras, propone il suo ebook OGGI gratuitamente. Cliccando sull’immagine ‘Community Manager Appreciation Day’ (in alto sotto il titolo dell’articolo) si aprirà il link con la sua storia e nell’articolo è contenuto il link per il download del libro (Vook ). Dall’ebook abbiamo tratto le ‘date di nascita’ dei principali Social media:

LinkedIn: Maggio 2003
Facebook: Febbraio 2004
YouTube: Febbraio 2005
Twitter: Marzo 2006
VK: Settembre 2006
Tumblr: Aprile 2007
Sina Weibo: Agosto 2009
Pinterest: Marzo 2010
Instagram: Ottobre 2010
Google+: Giugno 2011

Infine desideriamo proporvi un update sull’andamento delle piattaforme principali dei Social Media nel 2012, cliccando sull’immagine si andrà al link originale.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...