MONDO DELLE RICERCHE

Home » Behavioral Economics » L’innovazione e l’importanza di porre le domande (giuste): Why? What else? What if?

L’innovazione e l’importanza di porre le domande (giuste): Why? What else? What if?

Nel mondo delle ricerche e’ essenziale non tanto porre tante domande ma saper porre le domande giuste. Questo e’ ancora più importante quando si desidera innovare – non importa se se tratta di un prodotto o di un servizio.

Quali domande bisogna considerare quando si innova?

  1. WHY?/PERCHÉ?  nella sua semplicità resta la domanda tradizionale che per eccellenza semplifica situazioni, comportamenti, aspirazioni.  L’osservazione continua del consumatore (ricerca etnografica, osservazione spontanea passiva anche online)  e’ spesso il punto di partenza.

2. COS’ALTRO?/ WHAT ELSE? il successo di molte innovazioni risiede nella capacita’ di modificare il comportamento del consumatore. Cosa sarebbero oggi gli smartphone se non ci si fosse chiesti: “cos’altro potrebbe fare il cellulare?”. Nella  fase iniziale  e’ utile lasciare spazio all’immaginazione  e alla propria creatività.

3. WHAT IF/ E SE FOSSE? La formulazione di un ipotesi e’ la fase più interessante e spesso e’ il risultato di continue riflessioni e challenge quotidiani. Del resto un innovazione deve essere in primis RILEVANTE.

P&G ha recentemente pubblicato un video “manifesto” dove la domanda WHAT IF e’ alla base di tante ispirazioni:


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...